In offerta!

La fine della coscienza? – Dalla mente bicamerale all’intelligenza artificiale

20,90

Gianluca Ciuffardi e Tommaso Perissi

Gianluca Ciuffardi Psicologo, nella sua attività professionale si è occupato del costrutto scientifico d’intelligenza, della qualità di vita in oncologia, dei processi di socializzazione, dell’approccio centrato sulla soluzione, della percezione del tempo, di psicologia scolastica, del trattamento delle dipendenze e del pensiero narrativo. Ha condotto corsi sulla comunicazione empatica e pacifica nell’ambito di progetti europei. È membro dell’EBTA (European Brief Therapy Association) e collabora con Psyjob e altri enti per la selezione e valorizzazione del personale. Ha pubblicato libri di saggistica che hanno ricevuto diversi riconoscimenti nazionali e internazionali, oltre ad aver curato articoli apparsi su importanti riviste italiane ed estere. S’interessa di epistemologia costruttivista e di empirismo scettico. Tommaso Perissi Laureato in psicologia generale e sperimentale, ha compiuto studi e ricerche sulla percezione del tempo, collaborando alla stesura di un manuale per il superamento dell’esame di Stato per psicologi. Ha pubblicato un libro di narrativa e alcuni racconti. Amante dei viaggi e grande esperto di cinema, è autore di recensioni per vari siti internet specializzati.

COD: 978-88-9291-092-8 Categorie: ,

Descrizione

di Gianluca Ciuffardi e Tommaso Perissi

Gli autori approfondiscono alcune tematiche relative ai fenomeni paranormali con rigore scientifico, per indagare come funziona la coscienza umana in circostanze particolari. Senza escludere del tutto la possibilità che certi fenomeni strani (esperienze di premorte, percezioni extrasensoriali, etc.) esistano, pur riconducendoli a un discorso più ampio sull’evoluzione della coscienza, a partire dagli studi sulla mente bicamerale di Jaynes. Analizzando con sguardo critico i più recenti progressi nel campo delle neuroscienze e dell’intelligenza artificiale, i due autori ipotizzano che la coscienza sia un fenomeno relativamente recente dal punto di vista evolutivo, che l’eccesso di automazione del mondo moderno sta mettendo in crisi, inibendo processi mentali vecchi di millenni. Tanto da essere diventata un intralcio in molte situazioni della vita quotidiana e lavorativa. Una crisi che potrebbe sfociare in una modalità di pensiero robotico, che si limita all’esecuzione di istruzioni impersonali come se fosse un algoritmo, in maniera simile a quanto accadeva più di duemila anni fa, quando le voci immortali degli dèi ispiravano le gesta degli eroi omerici. Si avverte quindi la necessità di ritornare a un nuovo Umanesimo, affinché la bellezza e la meraviglia suscitate da ciò che ancora non conosciamo possa guidarci alla scoperta di noi stessi e dell’Universo del quale facciamo parte.

pag. 272

€ 22,00

ISBN 978-88-9291-092-8

Informazioni aggiuntive

Peso 300 g
Dimensioni 21 × 15 × 2 cm
Anno di pubblicazione

2022

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La fine della coscienza? – Dalla mente bicamerale all’intelligenza artificiale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.