Luigi Cavallo

32,00

Lorenza Pozzi Cavallo

nata nel 1940, ha conseguito i suoi studi in GranBretagna e in Francia. Competente in problemi di politica internazionale, ha redatto per organismi internazionali numerose relazioni di analisi comparativa di documentazione e fonti con particolare riguardo al blocco ex sovietico. Dal 1974 ha affiancato Luigi Cavallo nelle ricerche e negli studi collaborando all’Ueo, Ocde, CoCom e ad Istituti di difesa.  

COD: 978-88-9291-096-6 Categorie: ,

Descrizione

di Lorenza Pozzi Cavallo

Da Stella Rossa alla rivolta operaia di Berlino

Per la prima volta un’estesa raccolta di documenti e scritti, ampiamente contestualizzati dall’autrice, presenta al lettore la vicenda biografica, politica e intellettuale di Luigi Cavallo (Torino 1920 – Béziers 2005), giornalista e analista politico. Essa è limitata, come recita il sottotitolo, al periodo cruciale che si snoda tra gli anni di formazione, gli studi, la guerra e la Resistenza, il dopoguerra, il ruolo nel Partito comunista italiano e la successiva rottura dei rapporti e dei legami disciplinari nel 1949. Ora un “testimone inascoltato” ripercorre le vicende del movimento stalinista Stella Rossa, profondamente radicato a Torino, il suo ruolo nella Resistenza. Ma non è solo questo l’elemento di novità del volume. C’è il dramma dei gruppi di giovani che maturano convinzioni antifasciste, poi concretamente realizzate nella tragedia della guerra mondiale e nell’azione partigiana. Una generazione affascinata dal mito di Lenin e di Stalin, fino alla presa di coscienza del carattere liberticida di quei regimi, i “comunismi d’apparato” ben lungi dalle speranze di liberazione. Il disprezzo e l’indifferenza, o l’ingiuria e il mutismo, sono stati riservati ai comunisti dissidenti come più volte ricorda Edgar Morin. Le pagine e i documenti che sono dedicati a questo aspetto centrale, filo conduttore di un’intera esistenza controcorrente, rappresentano un ulteriore elemento di novità sia per lo studio della sinistra antitotalitaria degli anni Cinquanta, ancora poco affrontato in Italia, sia per il contributo che esse possono fornire per aprire, finalmente, una riflessione storiografica sulla “questione dei comunismi” nei suoi aspetti nazionali ed internazionali e sugli scontri ideologici che hanno impedito una formazione compiuta del cittadino. Quando gli archivi di Luigi Cavallo, una volta inventariati e descritti saranno a disposizione dei ricercatori e degli studiosi, essi potranno avvalersi di una documentazione di prim’ordine, di cui il volume vuole essere un’anteprima con la prefazione di Luciano Boccalatte, direttore dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della Società contemporanea di Torino.

pag. 688

€ 32,00

ISBN 978-88-9291-096-6

Informazioni aggiuntive

Peso 800 g
Dimensioni 21 × 16,3 × 6 cm
Anno di pubblicazione

2022

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Luigi Cavallo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.